Le sanzioni del Garante

Il Comitato Europeo per la protezione dei dati ha sottoposto a pubblica consultazione i codici di condotta che rendono possibile l’applicazione del GDPR. Sebbene questa mossa complichi il processo di adozione di tali codici, rende possibile ottenere standard realistici sul livello di compliance al Regolamento di titolari e responsabili del trattamento, favorendo e dando voce a micro, piccole e medie imprese, associazioni e organismi di vari settori per massimizzare l’adeguatezza di tutti i trattamenti.

Per quanto riguarda le violazioni al trattamento sono previste sanzioni penali e pecuniarie, che nel 2018 sono ammontate a ben 8,16 milioni di euro, 115% in più rispetto al 2017.

La mancata adeguatezza delle misure di sicurezza per la sicurezza dei dati è stato oggetto di parte delle 27 comunicazioni di notizie di reato all’autorità giudiziaria e delle 707 violazioni amministrative, che includono anche l’omessa o inadeguata informativa agli utenti sul trattamento dei dati personali e l’omessa esibizione dei documenti del Garante.

Per valutare il livello di compliance della vostra scuola seguite il link al nostro test.